Contributi Ricerca Industriale e Innovazione, Regione Piemonte

Contributi ricerca industriale, al fine di contrastare il divario tra produzione di conoscenze e successiva commercializzazione in beni e servizi, la regione Piemonte con questa misura intende sostenere l’attivazione del processo che connette la ricerca e i relativi risultati con la rispettiva valorizzazione economica e industrializzazione, concretizzando le conoscenze generate, riducendo il time-to-market e favorendo il trasferimento delle idee innovative in nuovi prodotti e processi capaci di generare rilevanti ricadute per le imprese e/o per il territorio.

La misura si configura come sinergica rispetto agli strumenti già esistenti a livello regionale, integrando le misure a supporto della ricerca e innovazione in senso stretto (Piattaforme tecnologiche, Poli di innovazione, Eranet, etc.) e quelle a supporto degli investimenti produttivi (Contratto di Insediamento, Innovazione PMI, etc.). L’intervento concorre pertanto all’obiettivo di supportare in maniera organica tutte le fasi cruciali dello sviluppo delle nuove tecnologie, ed in particolare la fase di transizione dalle attività di R&D alla messa in produzione e all’introduzione sul mercato.

Contributi ricerca industriale, interventi ammissibili:

  • Grandi programmi di ricerca e sviluppo miranti a sperimentare e avviare nuove produzioni e/o nuovi sistemi di produzione, in grado di realizzare nuovi risultati di rilevanza tecnologica, industriale ed economica di interesse per il territorio regionale (ad esempio attraverso la realizzazione di significativi avanzamenti tecnologici e industriali in grado di valorizzare le filiere produttive regionali, l’attrazione sul territorio di investimenti significativi e/o la presenza di obiettivi rilevanti di incremento/salvaguardia dei livelli occupazionali);
  • Attività di ricerca e sviluppo avanzata, di significativa rilevanza industriale ed economica e miranti a favorire il passaggio dalla R&D alla produzione pilota e su scala industriale, la valorizzazione economica dei risultati della ricerca e ad ottenere una validazione in condizioni industriali e sistemi qualificati di fabbricazione che abbreviano i tempi di entrata nel mercato.

I progetti dovranno discendere da presupposti di ricerca estremamente qualificati e concentrarsi sulla fattibilità industriale, sul processo di prototipazione e di sperimentazione di risultati di ricerca di assoluto rilievo innovativo per le aziende proponenti e per il mercato di riferimento, non limitandosi pertanto alla sostituzione di prodotti/processi già esistenti o al miglioramento della competitività di prodotti/processi già maturi per il mercato, ma riguardando lo sviluppo finalizzato all’introduzione sul mercato in grado di creare prodotti/processi radicalmente nuovi o di creare nuovi segmenti di mercato.

Le iniziative dovranno infine:

  • Rientrare nei i settori di innovazione industriale individuati dalla Smart Specialisation Strategy (S3) regionale;
  • Riguardare una o più unità locali localizzate sul territorio della Regione Piemonte.

Beneficiari

I beneficiari dei contributi ricerca industriale sono:

  • Imprese di qualunque dimensione;
  • Gli OR e le ulteriori imprese configurabili come co‐proponenti su richiesta dell’impresa titolare del progetto.

Tipo di sovvenzione

Gli interventi ammissibili ai contributi ricerca industriale dovranno rispettare le seguenti soglie dimensionali:

  • Soglia minima degli investimenti attivati: 5 milioni per progetto;
  • L’agevolazione non potrà superare la soglia massima di 10 milioni per progetto.

In caso di finanziamento diretto della Regione:

Tipologia beneficiario Tipo attività ESL MAX Misura (*)
PMI Ricerca industriale 45% (**)
Sviluppo sperimentale/dimostratore 35%
GI

 

Ricerca industriale 35%
Sviluppo sperimentale/dimostratore 25%
Organismi di ricerca (solo come co‐proponenti su richiesta del titolare del progetto) Ricerca industriale,

Sviluppo sperimentale/dimostratore

 

60%

(*) Il massimale di aiuto previsto potrà risultare dalla combinazione di un mix tra contributo a fondo perduto e credito agevolato. L’aiuto rimborsabile è riservato ai soggetti “imprese”.

(**) Ai suddetti valori di ESL max potrà essere applicata una maggiorazione ‐ entro i limiti massimi previsti ‐ qualora si verifichino le seguenti condizioni:

  • Collaborazione effettiva tra imprese (per le grandi imprese: collaborazione transfrontaliera o con almeno una PMI) o tra un’impresa e un organismo di ricerca;
  • Ampia diffusione dei risultati.

Tempistica

Contributi ricerca industriale: bando in attesa di apertura.

Procedura negoziale valutativa a sportello, da condursi in 2 fasi (progetto preliminare o pre‐proposal e progetto definitivo).

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

[contact-form-7]

L’articolo Contributi Ricerca Industriale e Innovazione, Regione Piemonte sembra essere il primo su Golden Group.

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz