Incentivo IO Lavoro: Invio delle domande anche dopo il 31 Gennaio

L’incentivo IO Lavoro, riferito alle assunzioni 2020, sarà concesso in base alla disponibilità finanziaria.

Ulteriore proroga per usufruire dell’incentivo IO Lavoro: aziende e datori di lavoro possono infatti inviare le domande di agevolazione anche oltre il 31 gennaio 2021, come di consueto sul portale Inps.

Le domande dovranno comunque fare riferimento alle assunzioni dell’anno 2020, fino al 31 dicembre 2020 compreso.

L’incentivo IO Lavoro, le cui risorse sono a valere sul Pon Spao s sul Poc Spao a titolarità Anpal, con cofinanziamento del Fse, sarà concesso nei limiti della disponibilità finanziaria complessiva del dispositivo.

Di seguito un recap sulle caratteristiche principali dell’incentivo IO Lavoro

Che cos’è?
È un incentivo che spetta per assunzioni di persone disoccupate tramite:

  • contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione
  • contratto di apprendistato professionalizzante
  • contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato per soci lavoratori di cooperative.

L’incentivo Io Lavoro è riconosciuto anche per l’attivazione di contratti di lavoro a tempo parziale e per la trasformazione di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

A chi è rivolto?
Ai datori di lavoro privati che abbiano assunto nuovo personale sul territorio nel periodo tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020.
Il personale da assumere non deve aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi del 2019 con lo stesso datore di lavoro e deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  • 25 anni e oltre, senza impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

Come funziona?
Le aziende potranno avere l’incentivo, pari alla contribuzione a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi Inail, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro annui.
L’incentivo Io Lavoro è cumulabile con altre tipologie di incentivi.

Come si richiede?
Le aziende devono seguire le indicazioni della circolare Inps che rendono operativo l’incentivo. Le domande vanno presentate online sul portale Inps, che le autorizza nei limiti delle risorse disponibili. Lo stanziamento complessivo ammonta a € 329.400.000.
Le risorse sono a valere sul Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l’occupazione (Pon Spao), finanziato dal Fondo sociale europeo 2014-2020 e sul Programma operativo complementare Sistemi di politiche attive per l’occupazione (Poc Spao)

 

Ritieni di poter usufruire dell’incentivo per la tua realtà? Contatta subito gli esperti di Golden Group. Siamo a tua disposizione!

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz