Agricoltura: in arrivo per le PMI agevolazioni per macchinari e software

Agricoltura: è stato istituito un fondo da 5 milioni di euro a cui possono accedere le micro, piccole e medie imprese attive nella produzione agricola primaria, nella trasformazione o commercializzazione di prodotti agricoli, che vogliono investire in beni strumentali nuovi materiali e immateriali.

L’agevolazione si articola in un contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese ammissibili, fino a 20mila euro per azienda.

Qualora gli investimenti delle PMI comprendano beni strumentali materiali o immateriali (software e applicazioni) previsti dal Piano Transizione 4.0 (allegati A e B della Legge n. 232-2016), la percentuale del contributo può arrivare fino al 40%.

5mila euro è l’importo della spesa minima ammissibile. I costi relativi a beni usati o leasing non sono comprese; l’IVA non è recuperabile e può entrare a far parte delle spese ammissibili solo se sostenuta dal beneficiario.

Per accedere alle agevolazioni, gli investimenti devono:

  • Iniziare dopo la presentazione della richiesta di contributo;
  • Concludersi entro 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione;
  • Essere mantenuti per almeno 3 anni.

È possibile presentare le domande tramite una procedura valutativa a sportelloche prenderà avvio quando MISE avrà definito i termini di apertura con successivo provvedimento.

Le richieste di partecipazione al fondo dovranno essere presentate online.

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz