Veicoli ecologici e autotrasporto: incentivi all’acquisto e rinnovo di mezzi pesanti

Veicoli ecologici e autotrasporto: incentivi all’acquisto e rinnovo di mezzi pesanti.

Veicoli ecologici e autotrasporto: incentivi all’acquisto e rinnovo di mezzi pesanti.

“E’ un passo significativo verso la trasformazione in senso ecologico e una maggiore sicurezza stradale dei mezzi utilizzati dall’autotrasporto”: queste le parole del ministro Giovannini che ha firmato i decreti.

Sono due i decreti firmati dal Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, che si pongono l’obiettivo di incentivare l’acquisto di mezzi ecologici e tecnologicamente all’avanguardia, da parte delle imprese di autotrasporto in modo tale da contribuire alla riduzione dell’inquinamento e al miglioramento della sicurezza stradale.

Sono previsti complessivamente 100 milioni di euro per le imprese da impiegare per l’acquisto di mezzi green e tecnologici.

“Dopo gli incentivi previsti per l’eliminazione degli autobus più inquinanti, i fondi del Pnrr dedicati al rinnovo dei treni e degli autobus, gli investimenti per porti più green, l’introduzione degli incentivi destinati alle aziende di autotrasporto conferma l’impegno del Governo verso una trasformazione in senso ecologico dell’intero sistema della mobilità e della logistica.

L’autotrasporto è di fondamentale importanza per il funzionamento del sistema economico ed è chiamato, come altri settori, a contribuire in modo significativo alla transizione ecologica e all’aumento della sicurezza stradale”, ha affermato il Ministro Giovannini.

“Il parco veicolare esistente ha un’elevata età media e mi auguro che le aziende di autotrasporto colgano questa opportunità per contribuire al rinnovamento dei mezzi in linea con le politiche dell’Unione europea volte alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti”.

Veicoli ecologici e autotrasporti: cosa è previsto dai due decreti.

50 sono i milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 messi in campo dal primo decreto per gli “Investimenti ad alta sostenibilità” e destinati all’acquisto di veicoli:

  • Ad alimentazione alternativa;
  • Ecologici di ultima generazione;
  • In particolare ibridi (diesel/elettrico);
  • Elettrici e a carburanti di ultima generazione (CNG, LNG).

Gli incentivi variano in base alla tipologia e alla massa complessiva del veicolo partendo da un minimo di 4.000 euro fino a 24.000 euro per i veicoli elettrici oltre le 16 tonnellate. A ciò si somma un contributo di 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo diesel.

Il secondo decreto, per gli “Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli”, vede 50 milioni di euro per il biennio 2021-2022 a disposizione delle imprese di autotrasporto per supportare la sostituzione dei mezzi, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri.

Da decreto, viene riservata una quota di 35 milioni di euro per l’acquisto di mezzi diesel Euro 6 solo con contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi e inquinanti.

Gli incentivi variano da un minimo di 7.000 a un massimo di 15.000 euro.

Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 il contributo è pari a 3.000 euro.

Per scoprire tutti i dettagli dei due decreti, contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz