Tax credit competenze manageriali: comunicazioni fino al 28 febbraio

Tax credit competenze manageriali: comunicazioni fino al 28 febbraio.

Tax credit competenze manageriali: comunicazioni fino al 28 febbraio.

Il DM 19 novembre 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 9 febbraio 2022 n. 33, ha definito le disposizioni applicative del credito d’imposta introdotto dall’art. 1 commi da 536 a 539 della L. 30 dicembre 2020 n. 178.

L’obiettivo è quello di supportare l’investimento in capitale umano all’interno di quei settori strategici per lo sviluppo economico e sociale italiano e incentivare l’inserimento di neolaureati nel sistema produttivo.

Per accedere al credito d’imposta le imprese dovranno essere residenti nel territorio dello Stato, e sostenere finanziariamente, tramite donazioni, effettuate nell’anno 2021 o nell’anno 2022, nella forma di borse di studio, iniziative formative finalizzate allo sviluppo e all’acquisizione di competenze manageriali, promosse da università pubbliche e private, da istituti di formazione avanzata o da scuole di formazione manageriale pubbliche e private.

Il Ministero dell’Università e della Ricerca provvederà a verificare l’ammissibilità dell’agevolazione.

A tal proposito, le università pubbliche e private, gli istituti di formazione avanzata, le scuole di formazione manageriale pubbliche o private dovranno comunicare al Ministero dell’Università e della Ricerca le iniziative ammissibili, deliberate e sostenute da donazioni effettuate nel 2021 o da donazioni effettuate nel 2022, sotto forma di borse di studio, finalizzate all’acquisizione di competenze manageriali.

Le comunicazioni dovranno essere inviate al Ministero entro il 28 febbraio 2022e per le donazioni ricevute nel 2022, entro il 28 febbraio 2023.

La conformità dei percorsi formativi erogati e sostenuti dalle donazioni sarà verificata dal Ministero nel rispetto dei requisiti previsti e, verificata la corrispondenza tra la donazione di ogni singola impresa e la destinazione ai fini del sostegno delle iniziative formative focalizzate sullo sviluppo e sull’acquisizione di competenze manageriali, sarà emanato un decreto di individuazione delle imprese alle quali sarà concessa la richiesta per il credito d’imposta per le donazioni effettuate, per ciascun anno di riferimento.

Il contributo sarà concesso, nel limite delle risorse stanziate:

  • Fino al 100% per le piccole e micro imprese;
  • Fino al 90% per le medie imprese;
  • Fino all’80% per le grandi imprese dell’importo delle donazioni effettuate fino all’importo massimo di 100.000 euro annui, nell’anno 2021 o nell’anno 2022.

Le imprese, presentando al MUR richiesta di accesso all’agevolazione, saranno chiamate a presentare tutti i documenti giustificativi necessari.

Il Ministero predisporrà l’elenco dei soggetti ammessi a fruire dell’agevolazione e, prima di comunicare ai soggetti beneficiari la concessione dell’agevolazione, lo trasmetterà all’Agenzia delle Entrate.

Le imprese possono comunque accedere all’agevolazione nel rispetto dei Regolamenti in materia di aiuti “de minimis”.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, a decorrere dal quindicesimo giorno successivo a quello in cui è stata data comunicazione al beneficiario del riconoscimento del credito da parte del Ministero.

Per ulteriori dettagli contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz