Fondo 394 di SIMEST: contributi a fondo perduto per le imprese italiane colpite dalla crisi in Ucraina

Fondo 394 di SIMEST: contributi a fondo perduto per le imprese italiane colpite dalla crisi in Ucraina.

Fondo 394 di SIMEST: contributi a fondo perduto per le imprese italiane colpite dalla crisi in Ucraina.

La guerra in Ucraina, oltre al caro energia e materiali, ha fatto registrare una contrazione dell’export verso la Russia, da sempre grande importatore di prodotti del Made in Italy, dato che si ha avuto una grave ricaduta sulle nostre imprese.

In quest’ottica, il decreto Ucraina (DL 14/2022) va a riattivare la linea patrimonializzazione del Fondo 394concedendo un contributo a fondo perduto alle imprese italiane che esportano in Russia, Ucraina e Bielorussia. E’ stato inoltre sospesa per un anno la restituzione dei finanziamenti SIMEST già ottenuti.

In seguito al via libera da Bruxelles, queste misure saranno applicabili fino al 31 dicembre 2022.

Simest patrimonializzazione: aiuti alle imprese per la guerra in Ucraina.

Questa misura è stata inserita alla Camera nel corso dell’esame per la conversione in legge del decreto, che ha avviato il suo iter di approvazione anche in Senato.

Secondo l’articolo 5-ter del decreto le imprese che, negli ultimi tre bilanci depositati, hanno realizzato un fatturato medio pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale con operazioni di esportazione diretta verso l’Ucraina, la Federazione Russa e la Bielorussia, possono richiedere un finanziamento per le operazioni di patrimonializzazione .

La misura pertanto va a riaccendere la linea patrimonializzazione del Fondo 394 di SIMEST, prevedendo anche una deroga relativamente alla quota di contributo a fondo perduto. Rispetto alla disciplina ordinaria, infatti, la percentuale di cofinanziamento a fondo perduto passa dal 10% al 40%.

Stop di 1 anno alla restituzione dei prestiti SIMEST.

Il decreto 14-2022 dispone un’altra misura per le imprese che in questi anni hanno realizzato il 20% di export in Russia, Ucraina e Bielorussia sia alle aziende che hanno filiali operative o partecipate dirette in quei paesi.

L’articolo 5-ter infatti prevede una sospensione fino a 12 mesi del pagamento della quota capitale e degli interessi delle rate in scadenza nel corso dell’anno 2022 per i finanziamenti concessi dal Fondo 394. Anche il piano di ammortamento viene dunque traslato per un periodo corrispondente.

Per ulteriori dettagli contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz