Decreto Aiuti Bis: in arrivo alcune novità per le imprese

Con il Decreto Aiuti Bis, attualmente in corso di conversione, sono state pubblicati provvedimenti urgenti in materia di crediti di imposta, politiche sociali, IVA e accise.

Specifiche del contributo.

Il Decreto Aiuti bis è entrato in vigore l’8 agosto di quest’anno e riguarda diversi campi di applicazione.

Il Decreto Aiuti Bis estende per il terzo trimestre 2022 i crediti d’imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e di gas naturale.

In particolare, in presenza delle condizioni richieste con riferimento a ciascuna agevolazione, viene previsto:

  • per le imprese energivore, un credito d’imposta pari al 25% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel terzo trimestre 2022;
  • per le imprese non energivore, dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW, un credito d’imposta pari al 15% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel terzo trimestre dell’anno 2022;
  • per le imprese gasivore, un credito d’imposta pari al 25% della spesa sostenuta per l’acquisto di gas naturale consumato nel terzo trimestre solare dell’anno 2022;
  • per le imprese non gasivore, un credito d’imposta pari al 25% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas naturale consumato nel terzo trimestre solare dell’anno 2022.

Secondo il Decreto Aiuti Bis i crediti per l’acquisto di energia e gas devono essere utilizzati in compensazione nel modello F24 entro il 31.12.2022.

Inoltre si prevede la medesima proroga per le attività agricole e di pesca.

Per ulteriori dettagli e per beneficiare degli incentivi previsti dal Decreto Aiuti Bis contatta Golden Group oppure resta aggiornato sul nostro blog!

Leggi l'articolo su www.goldengroup.biz